Galanias_hotel_ Bari_Sardo_Vacanze

Vacanze a Bari Sardo nel 2022


Il Felix Hotels – Galanias Hotel & Retreat è un hotel 4 stelle sul mare a Bari Sardo, a 10 minuti dalla spiaggia di Torre dei Bari. Si trova in Ogliastra, la regione della longevità situata nella Sardegna centro-orientale, in provincia di Nuoro. Una vacanza a Bari Sardo in Ogliastra significa un’esperienza rigenerante per la mente e per il corpo nella Sardegna più autentica.

Bari Sardo, cosa fare in Ogliastra

Escursioni, natura, rocce, gole, grotte e spiagge

Bari Sardo sorge in un tratto di costa di 9km dal quale si possono raggiungere le ampie spiagge della Torre Barì, Cea o Marina Tramalitza, mai affollate o le cale del Golfo di Baunei, Goloritzè, Mariolu, Sisine. Oltre il mare, nel territorio di Bari Sardo si trova una natura incontaminata dove praticare la mindfulness circondati da energie positive. Incredibilmente belli sono il trekking e le passeggiate nei luoghi che ospitano le gole e le grotte più suggestive d’Europa: Il canyon Gorropu, il Supramonte di Baunei, il Gennargentu ogliastrino, i tacchi. Cucina a base di prodotti rigorosamente a km zero e prodotti nei borghi ogliastrini. Vini pregiati delle Cantine di cannonau locali.

Cosa vedere nei dintorni di Bari Sardo

Torre di Barì

Simbolo di Bari Sardo è la torre di Barì, realizzata dagli aragonesi fra 1572 e 1639 in uno sperone roccioso sul mare. Alta quasi 13 metri e con diametro alla base di undici, controllava 15 chilometri costieri tra i capi Bella Vista e Sferracavallo. Il forte domina e divide il litorale in due parti: a nord il mari de is ominis, a sud il mari de is feminas, secondo una distinzione nata nel Dopoguerra quando i due tratti erano frequentati separatamente da uomini e donne.

Sa Marina Tramalitza
 A sud della spiaggia della Torre di Barì c’è sa Marina Tramalitza, mai affollata, con sabbia chiara e mare cristallino con sfumature verdi.

Cea
Una delle ‘perle’ d’Ogliastra rientra in parte nel territorio di Barì: è Cea. Più di un chilometro di sabbia bianca e morbida, fondale basso, scogli levigati e sfumature smeraldine del mare. A 300 metri dalla riva, al centro del litorale, spuntano due faraglioni di venti metri: is Scoglius Arrubius, simbolo di Cea.

Tortolì e Arbatax 
Tortolì è il cuore commerciale di tutta l’Ogliastra ed il paese con il maggior numero di abitanti. Dista circa 15 km dal Galanias Hotel & Retreat. Arbatax, Porto Frailis e il lungo Lido di Orrì – sedici chilometri di insenature nascoste e piccole spiagge sono l’approdo naturale al mare del borgo di Tortolì.

Baunei e Santa Maria Navarrese
Il territorio di Baunei è caratterizzato da falesie a picco sul mare che hanno creato le cale più famose del Mediterraneo, Goloritzé, Mariolu, Sisine, in parte raggiungibili anche da terra con lunghi trekking. Molto interessante anche l’altopiano carsico del Golgo e il vicino canyon Gorropu, il più alto d’Europa, situato nel territorio di Urzulei. Santa Maria Navarrese è un delizioso paese costiero con un porto turistico molto conosciuto

Ulassai 
Situato alla base dei Tacchi d’Ogliastra, monti calcareo-dolomitici il cui nome deriva dalla tipica conformazione simile ad un tacco, Ulassai è un paese famoso per la bellezza naturale del territorio, le grotte Su Marmuri, le splendide cascate di Lequarci e, soprattutto, per la sua abitante più conosciuta, l’artista Maria Lai, che nel 1981 ha portato il piccolo paese ogliastrino al centro dell’attenzione grazie alla famosa installazione “Legarsi alla montagna”. Ora in paese esistono ben due musei dedicati a questa rivoluzionaria artista.

 

Cultura e archeologia: cosa visitare

I nuraghi a pochi chilometri da Bari Sardo

Tutta l’Ogliastra è ricca di siti archeologici dove si trovano nuraghe, domus de janas e tombe dei giganti: di particolare interesse sono il nuraghe Serbissi, il sito nuragico di Ruinas, il più alto di tutta la Sardegna, il Nuraghe Gennaccili, situato all’interno del parco archeologico di Monte Seleni, vicino a due tombe dei giganti

Cosa mangiare in Ogliastra

I Culurgionis

Sbarcati ormai non solo in tutte le zone della Sardegna, ma anche sulla Penisola, il primo piatto per eccellenza in Ogliastra sono i culurgionis, pasta fresca ripiena di patate e formaggio pecorino. Ci sono diverse varianti a seconda dei paesi, a Bari Sardo il ripieno è composto da patate, formaggio, aglio e menta. Chiusi a mano e pizzicati lungo i bordi, raffigurano spighe di grano. Una volta cotti, si servono tradizionalmente con sugo di pomodoro e una spolverata di pecorino grattugiato.

Il Pane Pistoccu
 Il pane tipico dell’Ogliastra è il pistoccu. Le forme variano dal circolare al rettangolare. A Bari Sardo, dove sorge il Galanias Hotel e Retreat, su pistoccu è tradizionalmente ovale. Come il più noto pane carasau, anche questo pane viene sfornato e tagliato a metà, in senso orizzontale, per essere messo di nuovo a tostare nel forno ancora caldo. Lo si gusta ammorbidito con l’acqua, brodo o sugo e non può mancare con i formaggi pecorini e i saporiti salumi sardi.

 

La terra del Cannonau
Per accompagnare i piatti ogliastrini, ricchi di sapori decisi, serve un vino dal carattere forte. L’Ogliastra è famosa per il suo Cannonau, prodotto esclusivamente da uve cannonau della zona, soprattutto di Jerzu, dove sorge una Cantina molto nota. Invecchiato in botti di rovere, questo vino, dal colore rosso profondo e dall’alta gradazione alcolica, sposa perfettamente i piatti di carne e i formaggi della zona.

Prenota

Iscrizione alla Newsletter

Inviando questa richiesta, confermo di aver letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento che i miei dati vengano elaborati in modo da fornire il servizio richiesto. Vedi l'informativa